La scelta del nome del bambino…come fare?

Quando si scopre che si sta per diventare genitori, uno dei primi pensieri dei genitori, motivo a volta anche di discussioni, è la scelta del nome del bambino, e probabilmente nel corso della gravidanza sarete assalite da domande e consigli da parenti e amici. D’altronde la scelta non è facile, il nome è una cosa che ci accompagna per la vita, è un marchio, e deve quindi essere scelto nel migliore dei modi.

nome bambinoSpesso però non si pensa a quanto il nome che scegliamo per i nostri figli potrà poi incidere nella loro vita.
Da uno studio emerge infatti che, per esempio, coloro che portano un nome strano o comunque particolare, soprattutto sul lavoro sono considerati poco professionali rispetto a chi ha un nome più tradizionale.

Un nome comune è associato a serietà e attaccamento alla famiglia, un nome inusuale sarà associato invece a stravaganza e vivacità.
Resta il fatto che il nome è il nostro biglietto da visita, ed esprime il nostro carattere e la nostra personalità.
C’è una vera e propria scienza che si occupa dello studio dei nomi, l’Onomastica, nello specifico i nomi propri di persona vengono studiati dall’Antroponomastica che studia appunto il significato dei nomi e la rilevanza che questi hanno all’interno della società.

[amazon bestseller=”libro dei nomi” max=”3″ items=”3″]

Come scegliere il nome del bambino

Nella scelta del nome i fattori principali da tenere in considerazione sono 3:

  1. dovrebbe avere un suono armonioso e piacevole
  2. dovrebbe ben abbinarsi al cognome, sia esteticamente che foneticamente (è bene associare a cognomi lunghi dei nomi corti e viceversa)
  3. Dovrebbe identificare uno stato sociale, un’aspirazione e rappresentare l’avvenire che si augura al proprio figlio.

alfabetoLa decisione ovviamente è importante e spetta solo ai genitori, ma teniamo sempre presente che alcuni nomi possono essere più “faticosi” di altri, per esempio, non è il caso di chiamare il proprio figlio Napoleone o Cleopatra, potrebbero sentirsi in dovere di inseguire un futuro eroico, oppure Splendore (e se poi sarà bruttina?) o Sansone (e se sarà gracilino?).

L’abbinamento al cognome è importantissimo, basta pensare a degli accoppiamenti poco felici come: Nella fontana, Lasagna Emiliana, Angelo Dellamorte, Trombetta Daria…insomma…valutiamo bene l’effetto finale che farà il nome insieme al cognome.

Ultimamente poi è in voga l’utilizzo di nomi stranieri o comunque nomi complicati, pensate bene anche a questo: vostro figlio dovrà spiegare negli anni, centinaia di volte, come si legge o si scrive.
Prendetevi comunque tutto il tempo necessario per decidere…la vostra decisione sarà definitiva e accompagnerà i vostri figli per tutta la vita.

[amazon bestseller=”libro dei nomi” max=”7″ items=”3″]

 

Lascia un commento