Seconda settimana di gravidanza: sintomi, cambiamenti e curiosità

Il corpo femminile, durante la gravidanza, subisce numerosi cambiamenti. Ma questi cambiamenti non avvengono nell’immediato, bensì hanno bisogno di tempo per manifestarsi. Ed è questo il motivo per cui non sappiamo subito di aspettare un bambino. Abbiamo visto che durante la prima settimana sono ben pochi i sintomi che possono manifestarsi e in rari casi.

Oggi, invece, tratteremo la 2 settimana, cosa avviene e come il nostro organismo cerca di avvertirci. Magari, il ciclo non è ancora in ritardo. Nella maggior parte dei casi, ad inizio gravidanza, si confondono i sintomi, perché si somigliano molto. Piccole nausee, disturbi allo stomaco, mal di testa frequenti sono solo alcune delle avvisaglie.

Eppure, il corpo sta cambiando. Perché durante questa settimana il bambino è già impiantato: l’avventura è cominciata.

Sintomi e procedimento della seconda settimana di gravidanza

Non è raro che possa manifestarsi un piccolo sanguinamento. Tuttavia, non è nulla di eccessivamente preoccupante ed è errato considerarlo l’ultimo ciclo dall’inizio della gravidanza. Queste piccole perdite sono, infatti, dovute all’avvenuto impianto.

I due sintomi più diffusi sono certamente le nausee. In seguito, possono manifestarsi i classici rigurgiti.

Dopo avervi spiegato i sintomi, vogliamo parlarvi di come si presenta il bambino in questi giorni. Ovviamente, non si è ancora sviluppato ed è composto perlopiù da cellule. Come vi abbiamo accennato, il bambino è ormai impiantato all’utero. L’embrione, in seguito, in tre strati ben precisi: stiamo parlando dell’endoderma, dell’ectoderma e del mesoderma.

  1. Endoderma: è ciò che successivamente si occuperà di formare l’apparato respiratorio e l’apparato digerente;
  2. Ectoderma: grazie a quest’ultimo, il bambino potrà sviluppare i nervi, il cervello e la pelle;
  3. Mesoderma: si occuperà della formazione delle ossa, dei muscoli, dei vasi sanguigni.

Cambiamenti e curiosità

In questo periodo è essenziale cominciare a seguire uno stile di vita diverso. Dobbiamo rendere il nostro corpo ospitale alla vita. Vi diamo qualche consiglio su come comportarvi e cosa dovete cambiare.

  • Alimentazione: è il momento di introdurre frutta, verdura, di eliminare in parte i fritti e di preferire sistemi di cottura più leggeri, per favorire la digestione. Vi consigliamo di rivolgervi a un nutrizionista per un piano alimentare perfetto.
  • Vizi: in gravidanza, è assolutamente vietato fumare e bere superalcolici. Il bambino riceve nutrimento grazie a noi: ciò che mangiamo e facciamo, dunque, è importante per la sua crescita.
  • Ridurre l’assunzione di farmaci: molti farmaci non possono essere assunti in gravidanza. Consultate l’elenco completo con l’aiuto del ginecologo. Chiedete sempre un parere prima di prendere un farmaco. È importante anche assumere acido folico, essenziale per lo sviluppo del piccolo.

E adesso una piccola curiosità: sapevate che l’ormone Beta Hcg è prodotto esclusivamente dal corpo femminile durante la gravidanza? È proprio grazie a questo ormone che il test di gravidanza risultato positivo. La maggior parte delle donne scoprono di aspettare un bambino solamente quando il ciclo è in ritardo. Alcune donne aspettano una o due settimane prima di fare una visita specialistica, per paura di un falso negativo.

 

Lascia un commento