I miti da sfatare sull’allattamento

i falsi miti dell'allattamentoL’allattamento è un momento prezioso e unico di condivisione tra una mamma e un figlio, un contatto meraviglioso, importantissimo anche dal punto di vista emotivo e relazionale. Tuttavia, come succede spesso, ci sono dei falsi miti a riguardo che vorremmo sfatare.

I falsi miti dell’allattamento

 
1 . Il padre non è necessario durante l’allattamento. In realtà sia la donna che allatta che il bambino dovrebbero aver bisogno della figura paterna in un momento così delicato e prezioso.

2 . Tenere in braccio il bambino è sbagliato. Spesso si tende a pensare che tenere in braccio il piccolo mentre lo si allatta, magari a richiesta, sia sbagliato e lo porti a essere troppo viziato. In realtà non è così perché i bambini che vengono allattati a richiesta stando in braccio hanno meno coliche e sono meno irrequieti.

3 . Allattare spesso riduce il latte. Non è così, il massimo del latte prodotto si ha proprio quando la mamma dà al bambino il latte ogni volta che viene richiesto.

4 . Allattare troppo spesso procura obesità. Non è corretto, se il bambino viene allattato su richiesta allora avrà il giusto nutrimento necessario. Bisogna fare attenzione a somministrare il latte correttamente nel caso di uso del latte in polvere.

5 . I bambini hanno il nutrimento necessario in 5 minuti, 10 al massimo. Considerato che un neonato deve comunque imparare a succhiare, è importante dal loro il giusto tempo e lasciarlo poppare fino alla sazietà.

Lascia un commento