Problemi di udito? Scopri se il tuo bambino ne è affetto.

Lo sviluppo dell’udito di un bambino è un aspetto molto importante che non possiamo trascurare! Dovete sapere che ogni neonato è capace di sentire fin dalla nascita, riconoscendo rumori e la voce della mamma. Il sistema uditivo diventa funzionale già a partire dalla 25° settimana di gestazione.

udito bambino

Fate attenzione ai suoni, soprattutto se acuti!

E’ vero che un bambino sviluppa le orecchie fin dalla nascita, ma potrebbero servire 6 mesi prima di riuscire a sentire una vasta gamma di suoni. Tale problema è dovuto alla presenza del liquido amniotico all’interno delle sue orecchie. A partire da 3 mesi l’udito e il linguaggio sono più ricettivi e attivi; a 4 mesi reagisce ai suoni e riconosce le voci. Dai 6 mesi si rende conto da dove provengono i rumori e reagisce a ciò che accade attorno a lui.

E se così non fosse? Suona il telefono, avverte un suono acuto mentre è sveglio ma non reagisce? Una delle cause potrebbe essere un raffreddore o un’infezione.

Come capire se il bambino ha problemi di udito?

  • 3 mesi: non si spaventa e non reagisce a un suono forte. Può non risponde alle voci e non si tranquillizza davanti a una voce familiare. Tende a non fare vocalizzi;
  • da 4 a 8 mesi: quando avverte un suono non si volta e non tenta di imitare i rumori che sente. Non balbetta, spesso non risponde ai rimproveri e non presta attenzione a rumori duraturi;
  • da 9 a 12 mesi: quando viene chiamato non risponde, non capisce alcune parole chiave come “ciao” o “pappa”. Può non reagire a un rumore morbido.

Ti consigliamo di sottoporre il bambino a un test dell’udito di routine, che generalmente deve essere fatto entro un mese di vita. Può succedere che dopo tale test ci sia una perdita di udito e per questo è bene controllare la sua fase di crescita e sviluppo!

Lascia un commento