L’otite nel bambino: riconoscerla e trattarla

otite bambini mip

Uno dei disturbi più comuni che fa penare i bambini, soprattutto nell’età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni, è l’otite. Impariamo a riconoscerla e a saperla trattare nel modo più corretto.

L’orecchio medio è una cavità piena d’aria, separata dall’orecchio esterno solo dalla sottile membrana del timpano e collegata al naso e alla faringe da un piccolo tubicino: la tromba di Eustachio.
Nel momento in cui si presenta un’infezione alla gola, una sinusite o un semplice raffreddore, può succedere che virus e batteri risalgano nell’orecchio medio causando l’otite, una malattia piuttosto frequente nei bambini nei quali, generalmente, le trombe di Eustachio sono più corte rispetto a quelle degli adulti.

Dolore intenso e orecchie tappate sono i sintomi tipici dell’otite media, accompagnati da sintomi influenzali come tosse, raffreddore e febbre. Poiché il dolore aumenta in posizione orizzontale e durante la masticazione, i bambini possono mostrare difficoltà a dormire e a mangiare, possono apparire irritabili, nervosi e percepire meno i suoni. Il gonfiore interesserà non solo le orecchie ma anche i linfonodi circostanti, e potrà essere accompagnato anche da perdite provenienti dal condotto uditivo, inizialmente perdite chiare e poi col caratteristico aspetto purulento. Se il bambino mostra alcuni di questi disturbi è opportuno consultare il pediatra che potrà valutare l’eventuale otite in corso.

Stabilire se la causa dell’otite nel bambino sia riconducibile a virus o a batteri è molto difficile anche per gli esperti, per questo motivo molti pediatri preferiscono attendere che il disturbo regredisca spontaneamente entro qualche giorno, arrivando alla prescrizione dell’antibiotico solo quando la malattia non si risolve naturalmente.

Oltre a consultare il pediatra, i genitori possono contribuire ad alleviare le sofferenze del bambino con alcuni semplici accorgimenti:

• Porre il bimbo a testa rialzata durante il riposo;
• Applicare un panno caldo sull’orecchio dolente
• Evitare assolutamente di immettere qualsiasi sostanza nel padiglione auricolare.

Secondo le stime, circa tre quarti dei bambini presentano almeno un caso di otite durante i primi 3 anni di vita, questo disturbo con la crescita diventa sempre meno frequente. E’un disturbo che può comparire sia in invern

 

Lascia un commento