Tosse e bambino: ecco tutto ciò che devi sapere!

Care mamme, quanto diventate apprensive nel momento in cui sentite il vostro bambino tossire? Pur trattandosi di un disturbo abbastanza comune fin dalla tenera età! Le cause della tosse però possono essere dettate da diversi motivi. Ma invece che allarmarvi, abituatevi sempre a valutare il tipo di disturbo!

Le diverse tipologie di tosse

Abituatevi a porvi semplici domande legate alle sue abitudini: il piccolo mangia? Dorme? Oppure si comporta in modo strano? Come detto esistono diverse tipologie di tosse. In alcuni casi vi troverete di fronte a una tosse definita meccanica, che scatta nel momento in cui il bambino va a inalare corpi estranei.

Vicino a questa tipologia di tosse, che potrebbe non essere così pericolosa, troviamo invece la tosse pertussoide. Si tratta di un disturbo che si manifesta con crisi molto violente. Hanno un peso importante anche a livello di respirazione e la sola cosa da fare è recarsi dal pediatra.

Un altro tipo di tosse è quella stizzosa, chiamata così proprio per l’insistenza con cui si manifesta.

Come rimediare davanti ai disturbi di portata minore

Spesso la tosse viene provocata da un’infezione alle vie respiratorie. E’ quindi bene adottare rimedi per migliorare la sua condizione. Vengono consigliati i lavaggi nasali con soluzione fisiologica o salina, oppure sciroppi mucolitici e farmaci specifici.

Personalmente consigliamo di sfruttare un umidificatore a caldo, oltre a evitare di esporre il bimbo a sbalzi di temperatura. Cercate di non superare mai i 19 / 20 gradi in casa. Inoltre dovrà bere molto, così da aiutarlo a sciogliere catarro e secrezioni. Prima di metterlo a letto provate invece un bagno caldo con vapore: ha effetto emolliente e calmante.

E infine provate i suffumigi: mettete a bollire una pentola di acqua con un cucchiaio di bicarbonato. Il piccolo dovrà avvicinarsi alla pentola e respirare profondamente coprendosi con un asciugamano.

Lascia un commento