Belly Painting con Lela Perez

Una delle mode più in voga degli ultimi anni è il bodypainting, che ovviamente ha la sua variante per le donne in gravidanza: il belly painting.di nunzio pancione

Oggi per tutti i lettori di Mamma in progress un’interessante intervista a una delle più brave artiste italiane che con i suoi lavori continua a stupire in tutto il mondo: Emanuela Peretto, meglio conosciuta come Lela Perez.

Ciao Emanuela, raccontaci un po’ di te…

Ciao a te e a tutte le lettrici di Mamma in Progress !! Sono Emanuela Peretto, una giovane artista , body painter italiana in nome  d’arte LELA PEREZ bodypainter ( pure su Facebook).
Provengo dal mondo del disegno, illustrazione , ritrattismo e pittura ( autodidatta  sin da quando avevo 5 anni) , mi son laureata in Design della Moda al Politecnico di Milano nel 2012 e, nello stesso anno ,provai  ad entrare nel campo del  body painting per curiosità e forte ispirazione artistica-emotiva, senza mai abbondonare la pittura su tela.
Dopo una serie di sperimentazioni con amici, fotografi, modelle/e,musicisti..ecc…iniziai a creare eventi, mostre, partecipai a festival, contest legati alla body art…fino ad arrivare allo scorso luglio 2014 dove con tanta sorpresa e gioia vinsi il terzo posto mondiale di bodypainting , in categoria Uv /Fluo. Un’emozione estrema!!
Amo il colore, amo creare e amo dipinger il corpo : l’essere umano diventa un’opera sempre diversa e totalmente tridimensionale!

Parlaci del body painting e del belly painting

Il body painting , come dice la parola stessa è la pittura del corpo ed è una forma d’ arte estremamente antica e temporanea.belly painting bresolin macro
Una delle popolazioni più antiche che, fin dal 60000 a.C., usa dipingersi il corpo e il volto con colori naturali sono gli aborigeni australiani per esempio.

L’uomo primitivo dipingeva il corpo e le caverne durante riti propiziatori , mentre  gli Egizi erano soliti dipingere i corpi dei defunti. In Giappone la pittura del corpo aiutava la distinzione in classi sociali e gli stessi colori utilizzati nella pittura del corpo, avevano significati diversi a seconda della tonalità: il rosso veniva in genere utilizzato per indicare forza e passione; il nero, mistero e notte; giallo era giovinezza e speranza; blu calma e serenità; viola era il colore dei sovrani ed era dunque sinonimo di superiorità e così via, per tutti i colori che al tempo erano disponibili in natura.

Il bodypainting moderno si è soliti farlo iniziare al 1933 ,quando l’estetista ebreo-polacco Max Factor dipinse interamente il corpo di una sua modella e la espose a Chicago durante la Fiera Mondiale. Da lì divento una vera e propria forma d’arte utilizzabile in molteplici modi: fotografia, pubblicità, cinema, televisione, sport, teatro, performance, ecc..

Esiste il body painting creato con pennello e spugna , con l’aerografo , con integrazioni di effetti speciali, colori fluorescenti, lattice, ecc…utilizzando colori appositi per la pelle e a-tossici ( cosmetici ad hoc per il body painting).
Il belly painting infatti è una forma di body art dove si usa colorare e dipingere il pancione dal sesto mese in poi…dando libero sfogo alla creatività!

Perchè una donna in dolce attesa dovrebbe provare questa esperienza?belly painting Michele bresolin

Il belly painting è un’esperienza fantastica sia per la mamma, il papà ,che per l ‘artista stesso.

E’ in primis una comunicazione che si instaura tra chi dipinge e il bimbo in pancia : quando il pennello si muove anche il bimbo si fa sentire e quest’ultima crea un’emozione fantastica e speciale.

E’un momento ludico, divertentissimo e immortalando il tutto con la fotografia e video si avranno dei ricordi unici da poter rivedere in futuro.

Che tipi di materiali vengono usati per il belly painting?

I materiali usati sono altamente ipoallergenici e sicuri. Sono colori che non devono contenere elementi tossici per la pelle e bisogna assolutamente utilizzare solo prodotti certificati e specifici, contenenti acqua e facilmente lavabili. Si possono pure creare in casa con dell’amido di mais e colorante alimentare.
Insomma, un divertimento  in piena sicurezza!

Ti ringraziamo Lela…

A tutte le lettrici di Mamma in Progress,  Vi ringrazio per la vostra attenzione e spero di avervi dato delle interessanti informazioni riguardo questa bellissima e coloratissima arte!

Se siete interessate al belly painting , contattatemi pure e vi darò tutti i consigli, info, aiuti possibili. Il mio sito: www.lelaperez.com , la mia pagina FB: lela perez bodypainter.
Diamo più colore alla vita!

 

PH: Michele Bresolin – Five Point Studio

MODELLA: Veronica Di Nunzio

 

Lascia un commento