Bambini: il cioccolato fa bene o male?

bimbo-sporco-cioccSi sa, i genitori sono apprensivi e si preoccupano in continuazione per il benessere dei loro bimbi… anche quando si tratta di un tema dolce come il CIOCCOLATO!

È un argomento questo che, oltre a far ingrassare fa anche discutere: il cioccolato può far male al mio bambino?

Fino a non molto tempo fa i pediatri si erano schierati in massa contro il cioccolato, soprattutto per i bambini che non avevano compiuto il secondo anno di età, questo perché si pensava che il fegato del bambino non riuscisse a digerirne alcuni componenti. In molti ne consigliavano il consumo solo accompagnato a del pane o come ingrediente di una torta tanto era considerato tossico.

Recenti studi invece hanno dimostrato che, seppure è un alimento ricco di calorie, non provoca problemi di digestione o appesantimento, anzi, è uno degli alimenti di più rapida digestione: i tempi di permanenza di 200 grammi di cacao nello stomaco, infatti, sono tra i più bassi in assoluto (da una a due ore, in particolare se si tratta di cioccolato al latte).

È da sfatare anche il mito che il cioccolato faccia aumentare il colesterolo (non si trova traccia di colesterolo nel cacao e nel cioccolato fondente, mentre 100 grammi di cioccolato al latte ne contengono solo 16 mg) e che sia molto allergizzante. Inoltre non fa male ai denti, anzi, è stato dimostrato che la polvere di cacao possiede un potere anticariogeno dovuto alla presenza di tre tipi di sostanze: i tannini (che inibiscono lo sviluppo di batteri), il fluoro e i fosfati (che agiscono contro gli acidi formati dal metabolismo degli zuccheri).

AL LATTE O FONDENTE?

La scelta è personale, l’importante è scegliere un cioccolato di buona qualità. Quello fondente, seppure i bambini solitamente lo trovano troppo amaro, contiene una più alta quantità di cacao (superiore al 30%) ed è dunque considerato migliore, anche se solo in alcune varietà di cioccolato al latte, il preferito dai bambini, vi è un maggior contenuto di vitamina A e di calcio.
Dunque cari genitori… Via libera al cioccolato, sempre senza esagerazione, non utilizzandolo come premio e lasciandovi sempre guidare dal buonsenso…

 

Lascia un commento