Come vestire il neonato quando si va fuori?

L’abbigliamento per neonati richiede tutta la dovuta attenzione. Quando si va fuori, il bimbo deve essere protetto al meglio soprattutto in caso di temperature molto basse. Ecco cosa bisogna sapere riguardo ad un elemento così importante, da monitorare passo dopo passo per ogni genitore. Un neonato deve essere vestito a dovere quando viene condotto all’aperto. Scopriamo quali indumenti vanno messi al piccolo in tali casi.

Come valutare se un neonato avverte freddo

Prima di scegliere un abbigliamento neonato adatto ad ogni occasione, bisogna verificare se il bambino avverte freddo. A circa 10-15 giorni dalla sua nascita, il bimbo mantiene al meglio la tua temperatura corporea. Non ci sono differenze rispetto agli adulti, anche se manine e piedini sono più freddi del normale. Un genitore non deve preoccuparsi in questi ultimi casi, dato che si tratta di una normale caratteristica fisica. È sufficiente posizionare una mano sull’addome del piccolo per vedere se avverte freddo. In alternativa, va controllato il colore del viso. Se è pallido e con piccole chiazze, o se respira con affanno, potrebbe sentire freddo. Se ha le guance tendenti al rosso, potrebbe sentire caldo. Per un corretto abbigliamento all’aperto, ogni dettaglio può fare la differenza.

Come vestire un neonato all’aperto in inverno

Cosa bisogna fare per mantenere un neonato al meglio della sua temperatura corporea? Specialmente in inverno, è consigliabile vestirlo a strati per evitare che ogni sbalzo di temperatura diventi un problema. In linea di massima, i materiali naturali sono utili perché in grado di immergere il piccolo in una sensazione di massimo calore. Le fibre sintetiche, invece, tendono a rendere la pelle umida e sudata, provocando raffreddori e malanni vari. L’abbigliamento neonato non deve presentare particolari differenze rispetto a quello di un adulto. Inoltre, i bimbi piccoli non vanno coperti in maniera esagerata. Una copertura con guanti, sciarpa, berretto e piumino quando non servono potrebbe generare effetti deleteri. Al tempo stesso, ciascun bambino deve avere la possibilità di muoversi senza alcuna difficoltà. Di conseguenza, vanno scelti capi comodi ed elastici, in grado di favorire la loro attività all’aria aperta. In generale, un bimbo piccolo deve stare all’aperto per buona parte della sua giornata. Si tratta di un accorgimento essenziale per scongiurare diversi sintomi di stagione.

Come vestire un neonato in carrozzina

Infine, bisogna monitorare l’abbigliamento neonato quando viene portato in carrozzina o passeggino. Si tratta di un ambiente chiuso, che non necessita di capi troppo pesanti. Ciò che conta è scegliere una copertina adeguata al contesto, e agire di conseguenza per i vestitini. Non ci vuole una tutina di lana se vengono utilizzati piumini molto pesanti, ad esempio. Un cappellino risulta molto utile per proteggere al meglio il capo da ogni oscillazione di temperatura. Che sia di lana, cotone, pile o ciniglia, fa in modo che il livello di calore o freddo sia costante. Infine, quando il neonato viene tolto dalla carrozzina per l’allattamento, bisogna utilizzare una copertina per avvolgerlo. Tutto ciò per mantenere la sua temperatura corporea costante e ridurre al minimo possibili raffreddori o influenze.

 

Lascia un commento